Tossina botulinica

appianare le rughe del volto e non solo...


I trattamenti di medicina estetica possono offrire con il botulino il migliore rimedio per avere un volto fresco e riposato. Lo stress della vita quotidiana associato al normale trascorrere del tempo ci lasciano a volte fastidiosi volti stanchi, imbronciati, tesi.
Il botulino è una proteina che vanta una storia pluridecennale in farmacologia medica e che, proprio grazie alle sue peculiarità, è utilizzato in medicina estetica da più di quindici anni.
Agendo a livello dei muscoli facciali esso rilassa in modo specifico le aree che, costantemente contratte, causano le rughe.
Dopo un trattamento di botulino, il viso acquisisce un aspetto rilassato e giovanile che dura per mesi.
Il botulino usato nello studio del dr. André Salval è una molecola prodotta da Allergan®, leader mondiale del settore medicale che presenta un eccezionale standard qualitativo e un risultato del tutto naturale.
 
Cos’è la tossina botulinica?

Che cos’è la Tossina botulinica o botox? Il botox è il nome inglese per definire il botulino, un farmaco che ha come principio attivo la tossina botulinica di tipo A.
Questa tossina è una molecola di origine batterica utilizzata in medicina da decenni per la cura di molteplici patologie specialmente di tipo neurologico. I primi ad utilizzarla furono infatti neurologi e fisiatri nel campo delle distonie e delle spasticità muscolari del tronco e degli arti. Dal 2001 ne è stato autorizzato l’uso in medicina estetica (dal 2004 in Italia).
In quel periodo infatti furono analizzati a distanza di tempo i risultati di studi scientifici eseguiti su migliaia di soggetti altrimenti sani che lo avevano ricevuto a scopo estetico avendo come risultato l’attenuazione del solco presente tra le sopracciglia: da lì a poco venne approvato come attenuatore delle rughe d’espressione del terzo superiore del volto (fronte, regione perioculare, glabella)
Ad oggi il botulino è la tecnica più popolare “non chirurgica” per trattare le rughe di espressione, che compaiono sulla fronte o sul collo solitamente dopo i 35-40 anni.
L’effetto del botulino sulle regioni anatomiche trattate è legato al dosaggio, posto che, per ottenere il risultato voluto, occorre somministrarne una dose adeguatamente diluita che varia a seconda della regione trattata (tenendo in considerazione forza muscolare e spessore della cute sovrastante). Dal lato opposto, quando si eccede rispetto alla diluizione corretta  possono insorgere effetti collaterali e risultati non naturali.
Il trattamento di botulino, che fa parte quindi del settore medico-estetico, non è assolutamente pericoloso per la salute, grazie ai dosaggi comunemente utilizzati in medicina estetica dal dr. André Salval. La tossina botulinica di Allergan® è la prima tossina botulinica approvato dall’FDA a scopo estetico e vanta oltre 20 anni di esperienza con più di 4000 studi clinici che ne dimostrano l’efficacia, la sicurezza e un altissimo grado di soddisfazione da parte dei pazienti che si sottopongono al trattamento.
 
Per chi è indicato?

Le principali indicazioni per l’uso del botulino nella medicina prettamente estetica, sono diverse. Iniziamo col precisare che il botulino non è un riempitivo (come per esempio il filler a base di acido jaluronico) e quindi le indicazioni terapeutiche, non sono quelle per un aumento volumetrico delle aree facciali. Alcune indicazioni al trattamento con la tossina botulinica che nel corso del tempo si sono notevolmente estese con l’utilizzazione in numerose specialità mediche sono:
•rughe zigomatiche
•rughe orizzontali della fronte;
•rughe tra le sopracciglia (solchi glabellari);
•rughe del contorno occhi o zampe di gallina;
•rughe di espressione;
Il botulino ha un ottimo effetto sulle rughe. La sua indicazione principale resta quella che si occupa della parte alta del volto, il cosiddetto “terzo superiore” del volto in special modo tra gli occhi, sulla fronte e sulla regione subito laterale all’occhio.
Oltre a questo rientrano fra le indicazioni al trattamento anche:
•sopracciglia abbassate;
•sopracciglia aggrottate;
•solchi della pelle non troppo profondi;
Il paziente che più beneficia di questo tipo di trattamento ha delle rughe di espressione non troppo profonde, che si manifestano soprattutto quando contrae con energia i muscoli mimici. Quando le rughe sono instaurate da tempo maggiore la tossina botulinica potrà attenuarle, ma non farle sparire completamente.

Iperidrosi, ovvero eccessiva sudorazione di mani, ascelle, piedi.
Il botulino ha infatti un grande effetto nella limitazione della sudorazione eccessiva di mani e ascelle in quanto il meccanismo biologico alla base della sudorazione sfrutta gli stessi meccanismi della contrazione muscolare che sono il target della tossina botulinica. Tale effetto è visibile fin da subito: per molti mesi la sudorazione delle aree trattate sarà ridotta grandemente. Se il trattamento è effettuato all’inizio del periodo estivo si potranno ottenere i massimi benefici. 

Scarica il curriculum in formato pdf

del dr. André Salval