Ridare forma all'addome con l'addominoplastica

L’addominoplastica è un intervento finalizzato alla rimozione della pelle e del grasso in eccesso dall’addome, spesso associato anche al rimodellamento della parete muscolare addominale.
Permette inoltre l’eliminazione delle smagliature cutanee, specialmente se localizzate della parte inferiore dell’addome. Se necessario è possibile ottenere un rimodellamento dei fianchi associando nello stesso momento una liposuzione di tale regione.
Il risultato è un profilo addominale più piatto e più tonico.

 
Chi è un buon candidato per l’addominoplastica?
 
I migliori candidati sono uomini e donne in buona salute, con un peso corporeo che non si discosti troppo dal loro peso ideale, con aspettative realistiche in linea con quelle che l’intervento può garantire. Un’addominoplastica può risolvere i seguenti problemi estetici/funzionali:
  • Cute in eccesso, grinzosa o cadente
  • Addome tondo, con protrusione verso l’esterno (non “piatto”)
  • Debolezza dei muscoli a causa di precedenti gravidanze o cali di peso
  • Grasso corporeo in eccesso concentrato nella regione addominale
 
Che risultati posso aspettarmi dall’intervento di addominoplastica?
 
Dopo un’addominoplastica si otterrà una pancia più piatta e compatta con un miglioramento del profilo corporeo della regione addominale. I massimi risultati si possono ottenere solo associando alla chirurgia uno stile di vita sano, attività fisica regolare e controllo del peso corporeo.
 
In che cosa consiste l’intervento chirurgico di addominoplastica?
 
A seconda della quantità di tessuto cutaneo ed adiposo da asportare e della sua posizione sull’addome è possibile sottoporsi a diverse tecniche per ottenere il miglior risultato:
  • L’addominoplastica classica si esegue attraverso un’incisione che corre lungo la linea “bikini” sopra al pube e lateralmente lungo il bacino. La sua lunghezza dipende dall’entità del difetto da correggere. Una seconda incisione verrà fatta attorno all’ombelico, per permettere la trazione verso il basso della cute in eccesso al di sopra di esso. L’ombelico manterrà la sua posizione sull’addome, ma il suo aspetto potrà essere migliorato dalla rimozione di cute in eccesso attorno ad esso.
  • Nei casi in cui l’eccesso cutaneo sia minore e localizzato principalmente nella regione sovra pubica l’incisione si limiterà in lunghezza rimanendo nella regione pubica (miniaddominoplastica).
  • Il chirurgo in ogni caso pianificherà la tecnica chirurgica al fine di mantenere la cicatrice residua celabile quando si indossa il costume da bagno.
  • Il tipo di intervento da intraprendere dipende dalla visita e dalle richieste del paziente; il dr. Salval ne parlerà dettagliatamente con la paziente durante la visita clinica.
  • L’intervento di addominoplastica si esegue in regime di day hospital o in regime di ricovero (1 notte di degenza). Il recupero post intervento necessita di circa 10 gg per le attività quotidiane; circa 6 settimane saranno necessarie prima di tornare ad eseguire sforzi intensi e sollevamento di pesi durante l’attività sportiva.

Scarica il curriculum in formato pdf

del dr. André Salval